Attività educativa

La Fondazione è inoltre motore di iniziative di sensibilizzazione sociale, specie rivolte al grande pubblico e ai giovani, dirette a determinare un’influenza positiva nel breve periodo sia a chi è colpito da tumore che a riguardo della prevenzione e dello screening.

Se infatti in campo cardiologico molto si è prodotto per aumentare la consapevolezza che un’attività di prevenzione riduce di molti punti percentuali la probabilità d’infarto, ictus e morte improvvisa, questa consapevolezza è ancora poco presente nel campo della lotta ai tumori, sia dal punto di vista dell’aderenza agli screening e agli altri strumenti diagnostici che da quello degli stili di vita (ad eccezione del fumo).